Libreria della Spada - Ado Furlan - Libri esauriti antichi e moderni. Libri rari e di pregio da tutto il mondo
_seo_title
 

Ado Furlan 1905-1971 3 Voll.

Ado Furlan 1905-1971 3 Voll.
copie disponibili 1
clicca per ingrandire
Flavio Fergonzi, Alessandro Del Puppo, Giancarlo Pauletto Silvana Editoriale
Milano 2005
400 24x29 (cm)
ill. colori e b/n n.t. - colors and b/w ills bross. ill. colori e cofanetto ill. colori - paperback in slipcase
Nuovo - New Italiano - Italian text  
3200 (gr)
8836606237 9788836606238
70.00 € 50%
35.00 €
 

Aggiungi al carrello

Pordenone, 9 dicembre 2005 - 26 febbraio 2006.

Il centenario della nascita dello scultore Ado Furlan (1905-1971) viene celebrato a Pordenone, sua città natale, con un’esposizione dislocata in tre sedi che intende presentare al pubblico la sua opera e contestualizzarla nell’arte friulana e italiana del suo tempo. Rileggere la personalità di Ado Furlan diventa anche occasione per riflettere sui linguaggi, le tipologie, le tecniche della scultura moderna.

Le tre mostre sono accopagnate da tre diversi cataloghi raccolti in un cofanetto.

Il primo, Lo scultore e le passioni del suo tempo, curato da Flavio Fergonzi dell’Università di Udine, presenta una retrospettiva del lavoro dello scultore. Attraverso una cinquantina di opere, provenienti da collezioni pubbliche e private, viene tracciata la parabola stilistica dell’artista, grazie anche al confronto con il lavoro di altri scultori, a lui affiancati per ragioni sia biografiche che stilistiche. Fra questi Eugenio Bellotto, Pericle Fazzini, Arturo Martini, Auguste Rodin, Adolfo Wildt e Francesco Messina.

Il secondo volume, Scultura in Friuli Venezia Giulia. Figure del Novecento, curato da Alessandro Del Puppo dell’Università di Udine, accompagna l'omonima mostra  e si propone di ricostruire la tradizione scultorea del Novecento in Friuli Venezia Giulia da Luigi De Paoli, passando per i fratelli Basaldella fino alle ricerche degli anni cinquanta, esperienze che hanno accompagnato, e spesso si sono intrecciate, con il lavoro di Ado Furlan.

Il terzo volume, Artisti e amici romani. Opere 1930-1945, curato da Giancarlo Pauletto, documenta in maniera analitica i contatti che Furlan ebbe negli anni del cruciale soggiorno romano (1938-1943) quando frequentò assiduamente importanti artisti operanti nella capitale, da Cagli a Fazzini, da Guzzi a Montanarini, esponendo insieme a loro ed elaborando uno stile particolare e sofisticatamente classicheggiante. (T-CA)

 
 

Potrebbero interessarti anche...

 

 
 
L.d.S. - Libreria della Spada Online di Bazzani Gabriele
Sede Operativa: Via Augusto Barazzuoli 6 R - 50136 - Firenze - Italia | Tel. (+39) 055 9752994 - Cell. (+39) 320 7019705
Sede Legale: Via Adriano Mari, 5 - 50136 - Firenze - Italia
P.Iva 06192950480 | C.F. BZZ GRL 69M13 D612R | CCIAA FI 608172 | info@libreriadellaspada.com
17 online | © 2017 | powered by dotflorence.com