Libreria della Spada - Cina - Libri esauriti antichi e moderni. Libri rari e di pregio da tutto il mondo

Cina Nascita di un Impero

Cina Nascita di un Impero
copie disponibili 1
clicca per ingrandire
  
Skira Milano
2006 296
24x29 (cm) 252 ill. a colori, 137 b/n n.t. - colour and b/w ills
bross.ill colori con alette - paperback illustrated Usato come nuovo - used like new
Italiano - Italian Text   2200 (gr)
8876249222 9788876249228
55.00 €
 

Aggiungi al carrello

(Archeologia, arte primitiva e orientale).

Roma, Scuderie del Quirinale, 22 settembre 2006 - 28 gennaio 2007.

Attraverso un’eccezionale selezione di reperti, Cina. Nascita di un Impero racconta un millennio di storia e arte cinese, dalla dinastia Zhou (1045-221 a.C.) al Primo Impero (221 a.C.-23 d.C.), durante il quale si plasmò e consolidò un impero che ebbe continuità, con la sua raffinata cultura e la capillare struttura amministrativa, per oltre ventun secoli.

Il periodo storico preso in esame, ovvero quello che va dall’ultima dinastia pre-imperiale dei Zhou (1045-221 a.C.) alle due dinastie imperiali dei Qin (221-206 a.C.) e degli Han Occidentali (206 a.C.-23 d.C.), fu caratterizzato dallo scontro tra culture diverse che, mirando all’egemonia, tendevano tanto a combattere le popolazioni vicine quanto ad assimilarne costumi e innovazioni, in un continuo processo di integrazione iniziato già in epoca neolitica.

Curato da Lionello Lanciotti e Maurizio Scarpari e pubblicato in occasione della grande esposizione romana, il volume presenta una selezione straordinaria di pezzi di grande raffinatezza e impatto, alcuni dei quali assolutamente inediti, provenienti da quattordici musei cinesi. Tra essi si segnalano i bronzi cerimoniali, di particolare rilievo per bellezza e importanza storica, provenienti da Zhuangbai (parte di un tesoro costituito da 103 vasi rituali appartenuti a cinque generazioni di una potente famiglia aristocratica Zhou), le lacche e i bronzi provenienti dalla tomba del marchese Yi di Zeng (il cui corredo funerario ammonta a oltre 15.000 reperti).

Tra i capolavori più significativi spiccano certamente i famosi soldati di terracotta del Primo Imperatore, un’armata imponente composta da migliaia di guerrieri, cavalli, carri da combattimento, tutti a grandezza naturale e diversi tra loro, rinvenuti in più fosse situate nei pressi del mausoleo, ancora inviolato, a Lintong (Xi’an, Shaanxi), nei pressi dell’antica capitale imperiale. In particolare, vengono presentati, per la prima volta, statue e reperti provenienti da tutte le fosse dell’area sepolcrale del Primo Imperatore e non solo da quelle riservate all’esercito: un generale, un arciere, un balestriere inginocchiato, un cavaliere e il suo cavallo sellato, una quadriglia di cavalli al tiro di un immaginario carro da guerra guidato da un auriga e scortato da due soldati armati, ma anche funzionari, giocolieri, rematori, stallieri, anch’essi a grandezza naturale, ritrovati negli ultimi anni in fosse diverse rispetto a quelle destinate all’esercito, un’armatura in pietra completa di elmo e uno splendido airone di bronzo che fa parte di un gruppo di animali di straordinaria bellezza. Accanto alle statuette raffiguranti animali domestici, cavalli, fanti e soldati a cavallo, si segnala, eccezionale per la qualità della giada impiegata, di colore bianco, la veste funeraria di dimensioni umane costituita da oltre duemila piastre di varia grandezza e diversi spessori cucite insieme con centinaia di metri di filo d’oro, prerogativa degli aristocratici di rango più elevato.

Introdotto da una premessa di Louis Godart, il volume riunisce i contributi critici di Lionello Lanciotti (La Cina e i barbari), Mario Sabattini (Le origini dell’impero cinese), Maurizio Scarpari (Qin Shi Huangdi, Primo Augusto Imperatore dei Qin), Tiziana Lippiello (La vita nell’oltretomba: credenze religiose e pratiche cultuali), Roberto Ciarla (L’archeologia Qin: sulle orme del primo impero), Sabrina Rastelli (Dalla terra e dal fuoco: tecniche di produzione della ceramica), Wang Fengjun (L’Età del Bronzo in Cina), Attilio Andreini (Le iscrizioni sui bronzi rituali), Filippo Salviati (Cina: l’arte e l’estetica delle origini), Gian Carlo Calza (Cina. Grandiosità e bellezza), Salvatore Settis (Storie da due imperi). Seguono quattro sezioni rispettivamente dedicate alla dinastia Zhou Occidentale (1045-771 a.C.), alla dinastia Zhou Orientale (770-221 a.C.), al Primo Impero: la dinastia Qin (221-206 a.C.) e alla dinastia Han Occidentale (206 a.C. - 23 d.C.) e le schede delle opere delle singole dinastie. Chiude il volume la bibliografia.

Usato come nuovo. (T-CA TDV)

 
 

Potrebbero interessarti anche...

 

Bulul <span></span>Ronald Ventura <span>e l'Arte Tradizionale delle Filippine
28.00 € -25%
21.00 €
Dhukarr <span></span>Arte aborigena contemporanea <span>La collezione Knoblauch</span>
34.00 € -15%
28.90 €
 
 
L.d.S. - Libreria della Spada Online di Bazzani Gabriele
Sede Operativa: Via Augusto Barazzuoli 6 R - 50136 - Firenze - Italia | Tel. (+39) 055 9752994 - Cell. (+39) 320 7019705
Sede Legale: Via Adriano Mari, 5 - 50136 - Firenze - Italia
P.Iva 06192950480 | C.F. BZZ GRL 69M13 D612R | CCIAA FI 608172 | info@libreriadellaspada.com
7 online | © 2018 | powered by dotflorence.com