La leggenda del collezionismo Le quadrerie storiche ferraresi Libreria della Spada - Libri esauriti antichi e moderni. Libri rari e di pregio da tutto il mondo

La leggenda del collezionismo Le quadrerie storiche ferraresi

La leggenda del collezionismo Le quadrerie storiche ferraresi
clicca per ingrandire
  
Nuova Alfa Editoriale Bologna
1996 232
15x28 (cm) 122 ill. col. n.t., num. ill. b/nn.t.
bross. ill colori
  1600 (gr)
8877790741 9788877790743
 

momentaneamente non disponibile

(Cataloghi di Mostre). 
 
Edizione Speciale Nuova Alfa Editoriale per conto di Cassa di Risparmio di Ferrara. 
 
Ferrara, Pinacoteca Nazionale, Palazzo dei Diamanti, 25 febbraio - 26 maggio 1996. 
 
Lo straordinario patrimonio artistico-culturale prodotto a Ferrara fin dal primo Quattrocento, segno evidentissimo della magnificenza e munificenza della Casa d'Este, come è noto, è andato in gran parte disperso a partire dalla fine del XVI secolo, con il passaggio di Ferrara sotto il dominio pontificio
Quello che nei secoli successivi è stato un vero e proprio saccheggio della città, come ha affermato Andrea Emiliani, "una specie di palestra per collezionisti e per deportatori; nacquero tra queste mura ormai silenziose tutti quei problemi di difesa ambientale che verranno dibattuti alla fine del Settecento". 
La dispersione delle opere ferraresi, non diffonde solo il mito della Corte Estense nelle grandi capitali straniere, ma avvia anche una nuova attività di tutela del patrimonio artistico, quello appunto del collezionismo privato di nuovi magnati.
Nei primi mesi del 1996 l'esposizione "La leggenda del collezionismo" ha raccolto parte delle quadrerie storiche ferraresi più importanti, sviluppatesi a partire dal primo '800. 
L'evento ha riunito oltre cento opere di artisti attivi tra il XV e il XVI secolo (Cosmè Tura, Ercole de'Roberti, Mazzolino, Dosso Dossi, Scarsellino e molti altri protagonisti della grande scuola ferrarese e non) che nei secoli successivi sono appartenute alle collezioni Massari, Costabili, Santini, Sacrati Strozzi, Vendeghini Baldi, Cini. 
Queste opere sono state contestualizzate in un affascinante percorso espositivo che ha ricostruito la storia del gusto e della memoria artistica della città. Una storia, quella del collezionismo ferrarese, che ha sicuramente costituito una delle pagine più importanti, addirittura leggendarie, del panorama collezionistico italiano. (F2)
 
 

Potrebbero interessarti anche...

 

Le collezioni d'arte <span>della Cassa di Risparmio in Bologna e della Banca Popolare dell'Adriatico</span>
24.00 € -50%
12.00 €
La Contesa de Numi <span>nelle collezioni di scultura antica a Palazzo Altemps</span>
85.00 € -60%
34.00 €
Il Museo di Mosca
60.00 € -50%
30.00 €
Kunsthistorisches Museum Vienna <span>Pinacoteca</span>
25.00 € -50%
12.50 €

i clienti che hanno scelto La leggenda del collezionismo Le quadrer hanno acquistato anche...

La raccolta Morelli nell'accademia Carrara Settecento lombardo La pittura in Italia Il Cinquecento 2 Voll. Nicolò dell'Abate alla corte dei Boiardo Il Paradiso ritrovato Luca Cambiaso un maestro del Cinquecento europeo
 
 
L.d.S. - Libreria della Spada Online di Bazzani Gabriele
Sede Operativa: Via Augusto Barazzuoli 6 R - 50136 - Firenze - Italia | Tel. (+39) 055 9752994 - Cell. (+39) 320 7019705
Sede Legale: Via Adriano Mari, 5 - 50136 - Firenze - Italia
P.Iva 06192950480 | C.F. BZZ GRL 69M13 D612R | CCIAA FI 608172 | info@libreriadellaspada.com
31 online | © 2018 | powered by dotflorence.com